Cessione del Quinto e Quota Cedibile

La cessione del quinto può essere richiesta dai protestati e dai cattivi pagatori. Il motivo può essere semplicemente spiegato dal fatto che il creditore, cioè l’istituto di credito, non si farà problemi in merito alla mancanza di fiducia nei confronti del debitore perché egli non sarà il diretto interessato nei pagamenti.

Chi paga la rata mensile nel prestito con la cessione del quinto è il datore di lavoro del lavoratore dipendente (nel caso di cessione del quinto dello stipendio) o l’ente pensionistico del pensionato (nel caso della cessione del quinto della pensione).

In entrambi i casi avverrà una trattenuta sulla propria fonte di reddito. Il lavoratore dipendente avrà una trattenuta in busta paga, il pensionato avrà una trattenuta sul cedolino della pensione.

L’importo trattenuto corrisponde alla somma di denaro utilizzata per il pagamento della rata mensile, rata che va pagata per rimborsare un debito che il cliente ha nei confronti della banca che ha erogato il finanziamento.

Salvo in alcuni casi particolari, i prestiti con la cessione del quinto non richiedono la presenza di un garante né di ulteriori garanzie. L’unica garanzia richiesta è appunto quella di presentare una fonte di reddito come la busta paga o il cedolino della pensione.

 

Quota Cedibile del Quinto

E’ essenziale, per poter accedere a tale finanziamento, che il cliente disponga di una somma di denaro cedibile da poter assegnare al pagamento della rata. E’ il caso del pensionato che, per poter richiedere la cessione del quinto della pensione dovrà percepire mensilmente una somma di denaro superiore a quella che viene considerata come pensione sociale.

Attualmente la pensione sociale si aggira ad un importo pari a circa 500€. Ciò significa che il pensionato, per poter richiedere un finanziamento dovrà percepire un importo maggiore ai famosi 500€ che, secondo la Legge italiana, gli occorrono per vivere. Solo la parte eccedente, cioè solo la somma di denaro superiore ai 500€ potrà essere utilizzata come quota cedibile.

 

Calcolare la rata della cessione del quinto

In ogni caso, la quota cedibile non dovrà mai essere superiore ad un quinto del proprio stipendio né della propria pensione. Per poter fare un calcolo veloce, si può dividere il proprio stipendio diviso cinque. Il risultato sarà la somma massima che sarà possibile pagare come rata mensile.