Strumenti Analitici e Analisi Fondamentale del Forex

Come abbiamo già specificato su Esperti di Trading, durante le attività di Forex Online Trading un operatore può utilizzare a seconda delle proprie preferenze ed abilità due tipi di strumenti analitici, essenziali per tutti coloro che vogliono trasformare in una professione l’investimento nel campo della compravendita di valute estere.

Gli strumenti analitici nel Foreign Exchange Market aiutano l’investitore a fare delle scelte finanziarie non più dettate dall’impulsività e dall’istinto ma da basi solide, che mirano a essere scientifiche. Gli strumenti analitici di cui stiamo parlando cercando di ridurre i rischi derivanti dal Forex Trading, o almeno si pongono come fine quello di rendere meno casuale l’attività di trading fino a far sì che questa diventi più sicura e prevedibile, per quanto possibile.

Dopo aver parlato dell’analisi tecnica nelle pagine precedenti, vediamo nel dettaglio le caratteristiche e le modalità d’uso del secondo strumento analitico usato sul Forex: la cosiddetta analisi fondamentale.

Questa seconda tipologia di analisi mira a creare delle “sicurezze” in materia di andamenti ed oscillazioni dei tassi facendo uso di elementi ed informazioni in un certo senso “esterni” al mercato finanziario.

Nonostante questa apparente lontananza dal Forex e dalle sue attività, i suddetti elementi e dati sono in grado di esercitare una rilevante influenza sulle oscillazioni continue che modificano i prezzi ed il valore delle singole valute e delle coppie.

Parametri ed informazioni, per esempio, come il tasso di inflazione, le percentuali di occupazione e disoccupazione, la presenza di guerre, l’incidenza di terremoti, uragani, catastrofi ambientali, le politiche governative, gli scandali politici sono di fondamentale importanza per valutare la condizione di “salute” di uno Stato e, di conseguenza, della moneta che lo stesso Stato adotta ed utilizza quotidianamente.

L’economia di una qualsiasi Nazione subisce l’influenza di elementi ed episodi di varia natura: che siano storici, politici, economici, cultuali, naturali, tutti concorrono alla formazione di uno Stato ricco e fiorente o, al contrario, al collasso di uno Stato debole e povero.

Su elementi di questo tipo si basa l’azione dell’analista fondamentale. Quest’ultimo cerca di rintracciare, con i dati a sua disposizione, le possibili conseguenze in ambito finanziario di eventi ad esso esterni.

In sostanza, con l’analisi fondamentale si mira a prevedere oscillazioni a breve e lungo termine circa il futuro di un dato prodotto finanziario o di una data valuta. Prendiamo come esempio un momento delicato dell’economia nazionale di un Paese: se questa viene turbata da un fattore esterno qualsiasi è prevedibile che la sua valuta ne subisca le conseguenze, perdendo valore, questi possono essere degli ottimi segnali forex gratuiti.

A questo punto il trader può trarre guadagno sfruttando queste previsioni ed indirizzando le sue operazioni come meglio ritiene.

I parametri principali che vengono presi in considerazione dall’analista fondamentale sono i seguenti:

1) La richiesta e la disponibilità di un bene economico come, per esempio, dell’unità monetaria di una certa Nazione;

2) L’entità del rendimento che si è ricavato in passato da un determinato prodotto, servizio o valuta;

3) L’entità del rendimento che si ritiene di poter ricavare in futuro da un determinato prodotto, servizio o valuta;

4) L’influenza delle dinamiche politiche sulla gestione di un determinato prodotto, servizio o valuta;

5) L’insieme degli indicatori economici relativi alla Nazione di interesse.

L’obbiettivo dell’analisi fondamentale è quello di ottenere, sfruttando informazioni non direttamente connesse al mercato finanziario, delle previsioni attendibili relative al futuro andamento del valore di un dato prodotto finanziario o di una valuta.

Sia l’analisi fondamentale che l’analisi tecnica sono riconducibili a degli ambiti in cui funzionano meglio: l’analisi tecnica, per esempio, è più generalista, riuscendo a seguire molti mercati contemporaneamente, mentre l’analisi fondamentale risulta più settoriale, concentrandosi su un particolare mercato o prodotto.

Inoltre si è giunti alla conclusione che l’analisi fondamentale sia più adatta per la previsione di oscillazioni dei prezzi delle valute a lungo termine ovvero per tempistiche che superano l’anno, mentre l’analisi tecnica sia più adatta per la previsione di fluttuazioni a breve termine cioè per intervalli di tempo che vanno da 0 a 90 giorni.

 

Cosa sono le Banche Centrali e quale è  il loro ruolo nel Foreign Exchange Market

Le cosiddette Banche Centrali sono delle organizzazioni governative oppure semi-governative ed i loro compiti sono numerosi e molto importanti perchè hanno il fine di gestire l’economia di una Nazione di competenza e di garantirne la stabilità e la salute.

Una Banca Centrale:

1) gestisce e controlla le politiche monetarie di una specifica Nazione di riferimento;

2) stampa le monete e le banconote del Paese di riferimento;

3) controlla il mercato;

4) gestisce i flussi di denaro in entrata nel Paese di competenza;

5) cerca di favorire lo sviluppo economico della Nazione di riferimento;

6) controlla i tassi di interesse delle valute.

La caratteristica che più interessa ai Forex trader è quella relativa al controllo dei  tassi di interesse delle valute, cioè sostanzialmente il controllo del prezzo del denaro della Nazione di riferimento.

Sappiamo, infatti, che le transazioni sulla compravendita valute Forex si basano proprio su questi indicatori e sulle oscillazioni continue che li interessano.

Alcuni esempi di Banca centrale sono la “Federal Reserve”, degli Stati Uniti d’America e la “Bundesbank”, Banca centrale tedesca.